Esagono ScegliBanche.it Guide e Documenti

Che cos'è un bonifico

Il bonifico è un' operazione con la quale si trasferiscono somme da un conto corrente a un altro, anche di banche diverse. Chi invia la somma si chiama ordinante, chi la riceve si chiama beneficiario. Quando il trasferimento avviene tra conti della stessa banca, il bonifico si chiama giroconto.
Il cliente ordinante non può definire direttamente la valuta attribuita al beneficiario, in quanto la stessa è conseguenza diretta della data di esecuzione.
La banca è infatti obbligata ad addebitare il conto dell'ordinante il giorno stesso della ricezione dell'ordine di bonifico, se lo stesso è trasmesso entro gli orari limite definiti dalla banca, altrimenti la data di ricezione e di conseguente addebito slitta al giorno seguente, ed è obbligata a trasferire i fondi alla banca del beneficiario entro il giorno successivo alla ricezione dell'ordine.
La data in cui la banca del beneficiario ottiene la disponibilità dei fondi del bonifico coincide con la data e valuta di accredito sul conto del beneficiario stesso.
Non è possibile in alcun modo disporre bonifici senza indicare le corrette coordinate bancarie del beneficiario (IBAN).

Cosa si intende per area SEPA

Per SEPA ( Single Euro Payments Area) si intende l' area unica per i pagamenti in euro in cui tutti i cittadini, le imprese, le pubbliche amministrazioni e gli altri operatori economici possono effettuare e ricevere pagamenti.
Rappresenta un ulteriore e decisivo passo in avanti verso la piena realizzazione del mercato unico europeo.
La Sepa si pone infatti l'obbiettivo di trasformare i vari sistemi di pagamento al dettaglio sei singoli paesi aderenti in un unico sistema in cui tutte le operazioni vengono considerate "domestiche.".

La SEPA coinvolge 31 paesi europei :

• i 15 paesi della Unione europea che utilizzano l'euro come valuta nazionale (Austria, Belgio, Francia, Finlandia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Slovenia, Spagna, Cipro e Malta);
• i 12 paesi della Unione europea che utilizzano una valuta diversa dall'euro ma che effettuano pagamenti in euro (Bulgaria, Danimarca, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Regno Unito, Romania, Slovacchia, Svezia, Ungheria);
• e infine Islanda ,Norvegia, Svizzera e Liechtenstein.

Per i consumatori, la realizzazione della Sepa consentirà il pagamento di servizi forniti nei diversi paesi dell'area, tramite bonifici o addebiti diretti europei, alle stesse condizioni di quelli nazionali e utilizzando lo stesso conto (ad esempio pagare le bollette di un fornitore europeo, l'affitto di una casa in un altro paese o la retta della scuola di un figlio che studia all'estero). I consumatori potranno inoltre utilizzare in tutta l'area dell'euro e alle medesime condizioni le carte di pagamento.

In cosa consiste il servizio di domiciliazione bancaria

La domiciliazione bancaria è un'operazione che autorizza un addebito regolare sul proprio conto corrente a favore di specifici creditori. Conosciuta anche come RID (Rapporti Interbancari Diretti) ed è utilizzata soprattutto per addebiti di utenze come bollette, affitti o rate del mutuo. La procedura è elettronica ed automatica: ogni mese saranno addebitati dei costi fissi sul proprio conto corrente, previa autorizzazione del cliente ed una sicura disponibilità mensile con cui affrontare le spese.

Che cos'è una carta di debito

La carta di debito è una carta di pagamento elettronica che viene emessa dalle banche a favore dei titolari di conto corrente.

La carta di debito può essere di due tipi:

• Collegata direttamente al conto corrente: tutti i pagamenti effettuati attraverso la carta di debito (altrimenti detta carta bancomat) vengono addebitati in tempo reale direttamente sul conto corrente del titolare.
• Carta di debito prepagata: non è collegata a un conto corrente, ma funziona come una carta ricaricabile.

Per effettuare le operazioni, il titolare deve digitare un codice di sicurezza numerico (PIN) associato alla carta. I vantaggi di usare una carta di debito stanno soprattutto nella comodità di non dover portare con sè soldi contanti, di poter acquistare tramite POS beni e servizi presso qualsiasi esercizio commerciale.

Che cos'è una carta di credito

La carta di credito è' uno strumento di pagamento che permette al titolare di acquistare (tramite POS) beni e servizi presso qualsiasi esercizio commerciale aderente al circuito al quale la carta è abilitata o di prelevare contante (tramite ATM) con addebito posticipato. Le operazioni prevedono generalmente un massimale di utilizzo (il cosiddetto plafond) definito nel contratto. Il titolare della carta, a seconda del contratto e del tipo di carta di credito, pagherà in un'unica soluzione, di solito ogni mese con addebito sul conto corrente ("carta di credito classica" o "charge"), oppure a rate, con gli interessi ("carta di credito revolving").

Che cos'è una carta di credito revolving

La carta revolving è un particolare tipo di carta di credito che consente di rateizzare il pagamento della merce acquistata.
La carta di credito revolving, oltre ad avere le medesime funzioni di una comune carta di credito (a saldo), consente infatti di gestire con flessibilità i rimborsi. Normalmente viene stabilita una rata minima che il cliente può incrementare a sua discrezione (fino a decidere, eventualmente, di pagare l'intero saldo), fermo restando l'obbligo di versare alle scadenze concordate la cifra minima stabilita.
I versamenti mensili hanno il duplice scopo di rimborsare gli interessi e di ricostituire il credito iniziale; ne consegue che, questa tipologia di prestito, non ha una durata prefissata.
Gli interessi si applicano solo alle somme utilizzate, per cui l'Istituto emittente non percepisce nulla per il fatto di mettere a disposizione del denaro, se questo non viene utilizzato.
Resta inteso che l'emittente può richiedere una quota fissa annua, in modo non dissimile da ciò che può accadere per le altre tipologie di carte. .

Che cos'è una carta multifunzione

La carta multifunzione oltre alla funzione di Carta di "credito" comprende anche la funzione di Carta di "debito" - Bancomat/Pago bancomat. E' destinata a tutte le persone interessate alla praticità in quanto in una sola tessera sono racchiusi i servizi e le funzioni di due Carte (credito + Bancomat/Pago Bancomat) con eventualmente due Pin distinti per ciascuna funzione.

Che cos'è una carta con IBAN

La Carta con Iban è una carta prepagata ricaricabile che permette di effettuare le principali operazioni bancarie senza la necessità di aprire un conto corrente. La Carta permette di effettuare pagamenti, prelievi di contanti, accrediti dello stipendio, bonifici (in entrata e in uscita) essendo munita di un proprio codice IBAN.
La Carta può essere ricaricata, nel rispetto dei massimali previsti presso le filiali della Banca (ad esempio in contanti o con addebito immediato in conto corrente) o con bonifico grazie al codice IBAN.
La Carta può essere utilizzata per effettuare prelievi di denaro presso sportelli automatici (ATM) o per effettuare acquisti presso gli esercenti abilitati.

Che cos'è una RI.BA.

La Riba (Ricevuta Bancaria) è un ordine di incasso disposto dal creditore alla propria banca (banca assuntrice) e da quest'ultima trasmesso, attraverso una apposita procedura interbancaria, alla banca domiciliataria la quale provvede a inviare un avviso di pagamento al debitore.
In relazione alle operazioni scambiate la procedura determina i saldi dei singoli intermediari che vengono regolati attraverso il sottosistema di compensazione.
La ricevuta rilasciata al debitore funge da prova dell'avvenuto pagamento entrando nei meccanismi del funzionamento di ogni Istituto: i pagamenti effettuati da debitori sono contabilizzati e impiegano alcuni giorni prima che siano effettivamente nelle casse del creditore. In questo frattempo, però, la ricevuta è stata già emessa a favore dello stesso debitore per provare il suo corretto pagamento.

Che cos'è un M.A.V.

Il Mav, conosciuto anche come pagamento Mediante Avviso, è una procedura bancaria standard che utilizza un apposito bollettino prestampato, con l'indicazione del nominativo del debitore, dell'importo da versare e della scadenza entro cui pagare. Generalmente ricorrono a questo servizio scuole, università, amministrazioni locali, amministratori di condominio, assicurazioni e finanziarie.
Il suo pagamento non ha spese accessorie e può avvenire anche negli uffici postali.

Che cos'è un R.A.V.

Il R.A.V. (Ruolo Mediante Avviso) è un tipo di bollettino di pagamento utilizzato dagli incaricati alla riscossione di somme iscritte a ruolo (registro debitori), come ad esempio sanzioni per violazioni del codice della strada, tasse sulle concessioni governative, sulla nettezza urbana o iscrizione agli albi professionali .
L'ente creditore invia un avviso cartaceo al debitore, che può quindi effettuarne il pagamento presso qualunque ufficio postale o sportello bancario, ricevendo come quietanza una parte dell'avviso stesso.
Nella maggior parte dei casi le banche consentono il pagamento dei R.A.V. anche attraverso i propri servizi di internet banking.

Che cos'è un R.I.D.

Il Rid (Rapporto Interbancario Diretto), è un servizio di incasso crediti basato su un'autorizzazione continuativa conferita dal debitore alla propria banca di accettare gli ordini di addebito provenienti da un creditore.
Per formalizzare l'autorizzazione all'addebito e quindi creare la delega RID sul proprio conto corrente, il debitore può rivolgersi alla propria banca oppure sottoscrivere il modulo RID presso il creditore, che provvederà, assumendosi le proprie responsabilità (raccolta della firma del debitore) a trasmettere la richiesta di autorizzazione all'addebito.
Tale richiesta, se accettata dalla banca, consentirà al creditore di dare l'avvio alla spedizione degli addebiti.
Il Rid bancario è molto diffuso soprattutto perchè permette il pagamento automatico delle utenze domestiche ovvero il pagamento delle bollette di acqua, luce, gas, telefono, ecc..
In alcuni casi il RID è funzionale al regolamento (addebito) di altre tipologie di servizi della stessa banca del debitore e quindi non può essere revocato senza che venga estinto anche il servizio per il quale è stato predisposto.

Che cos'è un bollettino bancario freccia

Il Bollettino Bancario "Freccia" è un bollettino precompilato dal creditore ed inviato al debitore. Quest'ultimo lo utilizza per effettuare il pagamento presso qualunque sportello bancario.
Se lo sportello bancario coincide con quello presso cui il debitore detiene un conto corrente, il pagamento può essere effettuato anche mediante l'addebito sul proprio conto evitando cosi il pagamento in contanti.

Che cos'è un POS

P.O.S. (Point Of Sale), acronimo tradotto come Punto di pagamento, sta ad indicare un'apparecchiatura automatica diffusa in Italia e all'estero presso numerosi esercizi commerciali, mediante la quale è possibile effettuare il pagamento dei beni acquistati o dei servizi ricevuti con carte di debito e di credito a seconda del contratto stipulato direttamente dall'esercente con la Banca o con le Società emittenti le carte di credito.

Che cos'è un ATM/ATM Evoluto

ATM è l'acronimo dell'espressione inglese "Automated Teller Machine". Con il termine ATM si identificano quindi gli "sportelli automatici" (detti Bancomat) generalmente situati immediatamente all'esterno di una filiale bancaria, mediante cui un correntista può svolgere, autonomamente e a qualsiasi ora, prelevamenti di contanti od effettuare altre operazioni (es. interrogazione del proprio c/c, ricariche telefoniche, ecc.).
Alcuni ATM permettono anche di effettuare operazioni di versamento contanti o assegni.

Cosa si intende per internet banking

Con il servizio di "internet banking" la banca offre la possibilità alla propria clientela di utilizzare il conto corrente a distanza, ovvero senza recarsi fisicamente allo sportello, attraverso un personal computer ed un collegamento ad internet.
Per accedere al servizio di "Internet banking" le banche mettono a disposizione dei codici di accesso personali con modalità più o meno tecnologicamente avanzate.
La quasi totalità delle banche affiancano, al tradizionale canale di utilizzo (sportello bancario), anche la possibilità di utilizzare il conto corrente attraverso una piattaforma web.
Alcune banche offrono conti correnti utilizzabili esclusivamente on-line.
Tutti i servizi di conto corrente usufruiti on-line risultano di prassi meno costosi di quelli usufruti attraverso il personale presente in filiale.

Il servizio di comparazione di ScegliBanche.it è gestito da Scegliendo s.r.l., società di mediazione creditizia, Capitale sociale euro 122.500 i.v., iscritto all'OAM con numero M347 - P.IVA 02693050599 - Tel. 06/87653287. L'utente dichiara di accettare l'Informativa sulla Privacy - Informativa sulla Trasparenza